CAVALLARI – Regione Lazio, 678 chilometri di strade consolari verranno gestite dall’Anas

«Le grandi consolari passano in gestione ad Anas», l’annuncio è del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Verranno investiti «80 milioni di euro per nuovi cantieri nelle strade. Contemporaneamente la Regione sta mettendo in campo 72 milioni di euro sulla rete che noi prenderemo in gestione dalle province, non dalla città metropolitana di Roma che continuerà a gestirli da sola».

«Una grande semplificazione»

In totale apriranno nelle strade del Lazio nuovi cantieri per un totale di 152 milioni di investimenti. Nel passaggio di competenze, circa 678 chilometri di strade andranno da Astral ad Anas. «Si arriva ad una gestione più razionale delle strade – ha aggiunto Zingaretti – basta con la confusione tra comunali, regionali, provinciali, statali. Ci sarà una grande semplificazione ma soprattutto un grande investimento finanziario per aumentare la vivibilità soprattutto per l’ingresso e l’uscita dalla Capitale. Le grandi arterie subiranno un’importante innovazione, stiamo parlando della Cassia, della Pontina, grandi arterie che spesso ci fanno soffrire, tutti i giorni quando si passa da queste strade».

Si parte da Pontina e Ponte Scafa

La messa in sicurezza della Pontina e la realizzazione del nuovo ponte e del viadotto della Scafa, a Fiumicino, sono gli interventi più rilevanti previsti dal piano di manutenzione straordinaria messo a punto da Anas e che riguarderà tutte le strade rientrate dalla gestione regionale dell’Astral. Già in primavera partirà il risanamento della pavimentazione, la manutenzione di ponti e viadotti, la sostituzione delle barriere di sicurezza e il ripristino di impianti e segnaletica. Sulla Pontina sarà avviato l’intervento per la riapertura nel tratto chiuso lo scorso novembre in provincia di Latina, a causa del cedimento. Sulla SS296, a Fiumicino, Anas procederà alla redazione del progetto esecutivo e all’appalto dei lavori per la demolizione e ricostruzione del ponte della Scafa, per un investimento di 3 milioni di euro. È inoltre previsto un progetto di demolizione e ricostruzione del viadotto dell’aeroporto.

Le altre province

Interventi analoghi sono previsti sulle altre arterie in provincia di Frosinone e Latina (11,5 milioni di euro), Rieti (10,3 milioni di euro), Viterbo (11,1 milioni di euro). Per tutte le strade sono previsti interventi di ripristino di impianti e segnaletica per complessivi 5 milioni di euro.

Lascia un commento